Condominio News‎ > ‎

Ripartizione dei costi di riscaldamento, raffrescamento e acqua calda in base ai consumi

pubblicato 28 ott 2014, 09:24 da ERPA Amministrazioni   [ aggiornato in data 28 ott 2014, 09:50 ]
Dal 1° gennaio 2017 scatta in tutta Italia l'obbligo di ripartire le spese di riscaldamento, raffrescamento ed acqua calda sanitaria - se prodotti in modo centralizzato - in base ai consumi e secondo quanto previsto dalla norma tecnica UNI 10200. È fatta salva la possibilità, per la prima stagione termica, che la suddivisione si determini in base ai soli millesimi di proprietà.
La mancata installazione dei dispositivi di misurazioni ovvero dei contatori entro il 31/12/2016 e dunque la mancata ripartizione della spesa ai sensi della norma UNI 10200, comporta una sanzione amministrativa da euro 500 ad euro 2.500.
Questo è quanto stabilisce l'articolo 9 del DLgs 04 luglio 2014, n. 102 in tema di "Misurazione e fatturazione dei consumi energetici"

In Provincia di Bolzano l'obbligo sussite a partire dal 1° gennaio 2015, anche se non sono previste sanzioni.
Comments